EMERGENZA RIFIUTI IN CAMPANIA – NASCE IL COMITATO – INIZIANO LE AZIONI LEGALI –

amministratore
By amministratore Novembre 26, 2015 12:28
emergenza rifiutiSono pronte le azioni di protesta per ottenere la risoluzione del problema rifiuti in campania. I cittadini napoletani e tutti gli abitanti della regione campania sono stufi,  non ce la fanno piu?. Ora basta bisogna reagire.
Aderisci al comitato per l?emergenza rifiuti invia una mail all?indirizzo [email protected]. I  legali dell?aidacon sono pronti a far partire i ricorsi alla commissione tributaria per ottenere il rimborso del 60% delle somme ingiustamente pagate. Infatti, il dlgs n° 507 del 1933, all?art. 59 prevede che nel caso di mancanza del servizio o di servizio effettuato in maniera non regolare o carente, il cittadino puo? chiedere che il tributo sia ridotto nella misura del 40%.
L?Aidacon, piu? volte, in passato, si e? occupata di questa problematica, riportando alcune vittorie giudiziarie molto significative.
A tal uopo, l?associazione invita i cittadini interessati ad aderire al comitato, ad inviare una mail all?indirizzo: [email protected] ? o un fax al n° 081.66.31.82. Inoltre, in alcuni casi, i legali dell?aidacon, dopo una verifica effettuata dagli esperti in materia di emergenza sanitaria, partiranno con le azioni giudiziarie volte ad ottenere il risarcimento di tutti i danni subiti dai cittadini, in particolare il danno alla salute, a causa della mancata raccolta dei rifiuti.
Pertanto, e? necessario che gli interessati, si muniscano di documentazione fotografica attestante l?accumulo di rifiuti nei pressi della propria abitazione e/o negozio- ufficio, di certificato di residenza e denuncia alle autorita? competenti. Per ulteriori informazioni e/o chiarimenti e? possibile contattare il nostro legale l?avv. carlo claps al seguente indirizzo.

 

e-mail: [email protected] o inviando un fax al n° 081.66.31.82
amministratore
By amministratore Novembre 26, 2015 12:28
Scrivi un commento

Nessun Commento

Non vi sono commenti!

Non ci sono ancora commenti , ma puoi essere il primo a commentare questo articolo .

Scrivi un commento
Visualizza Commenti

Scrivi un commento

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*